Riflessi a Trezzo sull’Adda

Canon EOS 5D Mark II

Domenica 21 giugno era il solstizio d’estate, così ho deciso di approfittare del giorno più lungo dell’anno per fare un giro sul fiume Adda, nei pressi di Trezzo. Un anno e mezzo fa, durante le vacanze di Natale, avevo fatto qualche scatto a Brivio, una paese sempre su questo fiume, ma più a monte. Potete vedere le immagini, cliccando qua.
Ho portato con me il cavalletto e un filtro ND8, perché avevo in mente di fare degli scatti con lunga esposizione (2” al massimo) “levigando” quindi l’acqua ma mantenendo i riflessi creati dal fiume.
A rendere decisamente più piacevole la giornata è stata la presenza di un piccolo bar con i tavolini sul lungo fiume, dove non mi sono seduto, ma dove un cantante intorno alle sei del pomeriggio, ha iniziato a cantare alcune canzoni di De Gregori, Dalla e altri cantanti italiani, aiutando così a creare un’atmosfera decisamente più rilassata. Mi sono promesso di ritornarci, senza macchina fotografica, ma solo per godere dell’arietta e del clima di quel tratto di fiume.
In questi scatti in particolare, potete vedere il Castello di Trezzo, i cui resti sono quelli della costruzione del 1370 di Bernabò e Gian Galeazzo Visconti, e la centrale idroelettrica Alessandro Taccani, costruita nel 1906 dall’architetto milanese Gaetano Moretti.

Voi quale preferite?

Vi ricordo che sono anche su Twitter o su Instagram. Vi aspetto anche lì.

ENGLISH
Sunday, June 21 was the summer solstice, so I decided to enjoy the longest day of the year, making a trip on the river Adda, near Trezzo. A year and a half ago, during the Christmas holidays I made some shots in Brivio, a small town always on this river, but further upstream. You can see the photos by clicking here.
I brought with me my tripod and a ND8 filter, because I had in mind to make shots with long exposure (2″ at most) “smoothing ” the water but maintaining the reflections created by the river.
To make much more pleasant the day was the presence of a small bar with tables along the river, where I didn’t sit, but where a singer about at six in the afternoon, began to sing a few songs of De Gregori, Dalla and other Italian singers, helping to create a much more relaxed atmsphere. I promised myself to come back, without the camera, but just to enjoy the climate of the breeze of that stretch of river.
In these shots in particular, you can see the Castle of Trezzo, whose remains are those of the construction of 1370 of Bernabo and Gian Galeazzo Visconti, and the hydroelectric plant Taccani, built in 1906 by the architect Gaetano Moretti.

Which one do you prefer?

I remember you I’m on Twitter and Instragram too. I’m waiting for you there.

Trezzo d’Adda, Milan, Italy

Annunci

4 Comments on “Riflessi a Trezzo sull’Adda

  1. Pingback: Cigni, lunghe esposizioni e false Polaroid | Paolo Tortorella Photography

Lascia un Commento/Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: