Il muro di Berlino

Il muro di Berlino

“Segretario generale Gorbaciov […] venga a questa porta. Signor Gorbaciov, apra questa porta. Signor Gorbaciov, abbatta questo muro!”.

Con queste parole il Presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan, invitava nel 1987, il leader sovietico Mikhail Gorbaciov a collaborare per l’abbattimento del muro di Berlino. Due anni dopo e precisamente il 9 novembre 1989, questo appello veniva ascoltato e il muro di Berlino cadeva, sotto i colpi dei berlinesi festanti.
Quello che rimane oggi del muro è un lungo pezzo di circa 1,3km, trasformato in un vero e proprio museo a cielo aperto (chiamato East Side Gallery) da diversi street artist che lo hanno abbellito con i loro graffiti. Naturalmente ho fotografato i più famosi, come tutti coloro che visitano questa zona della città, ma la scatto che preferisco è questo, con il muro ripreso nella sua sezione esattamente in mezzo all’immagine a dividere simbolicamente la città, come accaduto dal 1961 al 1989.
La fortuna di questo scatto è che il sole era piuttosto basso alla mia destra, illuminando bene uno dei due lati e lasciando l’altro in ombra proprio del muro stesso. Questo effetto di luce/ombra secondo me contribuisce ad accentuare l’incredibile assurdità di questo e tutti gli altri muri costruiti nel mondo.

Sono anche su Twitter e Instagram. Vi aspetto.

ENGLISH
“General Secretary Gorbachev […] come here to this gate. Mr. Gorbachev, open this gate. Mr. Gorbachev, tear down this wall!”

With these words the President of the United States Ronald Reagan, invited in 1987, Soviet leader Mikhail Gorbaciov to cooperate for the falling of the Berlin Wall. Two years later and precisely on Novembre 9th, 1989, this appeal was heard and the wall fell down.
What remains today of the wall is a piece of about 1,3 km, turned into a real outdoor museum (called East Side Gallery) from several street artists who have graced it with their graffiti. Obviously I photographed the most famous, as everyone who visits this area of town, but this is my favorite picture with the wall photographed in its section exactly in the middle of the image symbolically dividing the city, as happened from 1961 to 1989.
The fortune of this shot is that the sun was pretty low on my right hand and lit one of the two sides while the other was just in the shadow of the wall itself. This effect of light/shadow in my opinion helps to accentuate the incredible absurdity of this and all the other walls built in the world.

Berlin, Germany

I’m on Twitter and Instagram too. I wait for you.

Annunci

Lascia un Commento/Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: