Insoliti Non-Luoghi

Clicca sulle fotografie per ingrandirle e scorri la pagina per leggere l’articolo.

Per questo piccolo progetto fotografico (5 immagini) sono stato ispirato dal concetto di Non-Luoghi espresso dal antropologo francese Marc Augè che definisce due concetti che si integrano a vicenda ma in realtà diversi tra loro: da una parte si definiscono Non-Luoghi quegli spazi costruiti per uno scopo ben preciso come il trasporto, il transito oppure il commercio, il tempo libero e lo svago e dall’altra parte indicano anche il rapporto che si viene a creare tra gli spazi stessi e le persone che li vivono.
Ho voluto estremizzare un po’ questo concetto, fotografando 5 Non-Luoghi ancora più di passaggio, dove le persone si fermano davvero per pochi minuti e non appena possono si spostano.
Le fotografie sono state tutte fatte a Sesto San Giovanni una città a nord di Milano. Ho deciso di fotografarli di notte per sottolineare maggiormente l’assenza delle persone in questi luogo. Il lavoro di post-produzione è servito per accentuare il contrasto da questi luoghi comunque illuminati per consentire alle persone di fruirli e il buio dell’area circostante.
Solo in uno scatto si nota la presenza degli esseri umani, in una scia luminosa che identifica il passaggio di un’automobile.

I 5 Insoliti Non-Luoghi sono:

1/5. Una stazione di benzina dove le persone si fermano il tempo necessario per fare il pieno o per dare una veloce controllata alla macchina.

2/5. Un autolavaggio (con stazione di benzina). Come per la stazione di benzina, ecco un altro luogo dove fermarsi pochi minuti, ma solo per essere “al servizio” del proprio mezzo di trasporto.

3/5. Un sottopassaggio. Un tratto di strada molto frequentato durante il giorno e anche durante la notte (è infatti in questo scatto che si nota il passaggio degli esseri umani con la scia di luce in fondo) perché uno dei pochi punti utili ad attraversare i binari che tagliano in due Sesto San Giovanni.

4/5. Un sottopassaggio pedonale. Un tempo questo passaggio era molto frequentato perché a metà della scalinata c’era l’ingresso di uno dei principali cinema di Sesto San Giovanni: il cinema Apollo. L’apertura di diverse multisala con schermi più grandi, un sonoro migliore e poltrone più comode, ha portato alla lenta ma inesorabile chiusura di tutte gli altri cinema. Il sottopassaggio resta ancora, ma in una situazione di abbandono, e permette ai cittadini di arrivare al cavalcavia che attraversa i binari. Un altro punto di passaggio obbligato per chi ha bisogno di passare da una parte all’altra della città.

5/5. Un parcheggio nell’area di Sesto Marelli, nei pressi dell’università e di alcuni edifici pieni di uffici. Affollato di giorno dalle automobili di impiegati e studenti, di nota è vuoto e testimonia come questo Non-Luogo sia un punto di passaggio veloce per raggiungere il lavoro o l’istituto.

Per informazioni:
paolo_tortorella@yahoo.it
3393532276

ENGLISH
For this small photo project (5 images) I was inspired by the concept of Non-Places expressed by the French anthropologist Marc Augé who defines two concepts that complement one another but really different from each others: on one hand he defines the Non-Places those spaces built for a specific purpose such as transportation, transit or business, leisure and recreation, and the other side they also indicate the relationship that is created between these spaces and the people who live there.
I wanted to exaggerate a little bit this concept, shooting five Non-Places even more crossing point, where people stop just for a few minutes.
The photographs were all made in Sesto San Giovanni a town north of Milan. I decided to photograph them at night to emphasize more the absence of people in this place. The work of post-production has served to accentuate the contrast from these places still illuminated to allow people to make use them and the darkness of the surrounding area.
Only in a shot you notice the presence of human beings, in a luminous trail that identifies the passage of a car.

The 5 Unusual Not-Places are:

1/5. A gas station where people stop just the time to fill up or to give a fast check at the car.

2/5. A car wash (with gas station). As the gas station, here’s another place to stop a few minutes, but just to be “at the service” of their own transport.

3/5. An underpass. A stretch of road very busy during the day and the night (it’s in this shot you notice the passage of humans with the trail of light in background) because it is one of the few useful points to cross the railway tracks that cut Sesto San Giovanni in two.

4/5. Pedestrian underpass. Once this passage was very popular because in the middle of the staircase there was the entrance of one important cinemas in Sesto San Giovanni: the Apollo. The opening of several multiplexes with larger screens, a best sound system and most comfortable chairs, has led to the slow but inexorable closure of all the other cinemas. The underground passage remains, but in a situation of abandonment, and allows citizens to arrive at the overpass that crosses the railway tracks. Another point of passage for those who need to move from one part of the city to another.

5/5. A car parking in the area of Sesto Marelli, near the University and some buildings full of offices. Crowded during the day with cars of employees and students, at night is empty and shows how this Not-Place is a faster transit point to allow people to reach work or school.

Annunci

2 Comments on “Insoliti Non-Luoghi

  1. MI è piaciuto molto questo post. E mi hai pure dato un’idea che potrei sviluppare anch’io sul mio. Viaggiando si incontrano molti di questi non-luoghi che, se il più delle volte lasciano indifferenti, altre volte invece ti regalano qualcosa, non fosse altro che una vaga sensazione di malinconia o, una più forte, di libertà. Molto bello!

    Liked by 1 persona

    • Dirmi che con il mio lavoro ti ho ispirato per una nuova idea è il miglior complimento che potessi farmi. Mi fa davvero piacere!
      A volte viaggiando, uno fotografa i classici paesaggi e non fa caso a luoghi (o non-luoghi) che hanno davvero molto da raccontare. Spero davvero tu riesca a sviluppare la tua idea perchè ora sono davvero curioso.

      Mi piace

Lascia un Commento/Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: