Australia in bianconero

L’Australia è ricca di paesaggi davvero incredibili e questi paesaggi sono pieni di colori intensi che fanno letteralmente innamorare di questa immensa nazione: il rosso e il marrone dell’outback, il blu intenso del suo cielo, l’azzurro e il verde smeraldo del suo mare, i giallo e l’arancio dei pesci e della barriera corallina, il verde della sua vegetazione così fitta e ancora molto selvaggia, il nero assoluto del suo cielo nelle notti nel deserto, letteralmente tappezzato da milioni di stelle che riempiono la volta celeste.

Tutti questi colori accompagnano sempre ogni viaggiatore ovunque decida di andare in Australia. Non lo abbandonano mai.
Ma il fascino di questa terra è dovuto anche ai suoi contrasti, alle sue differenze tra zone fortemente urbanizzate e zone di confine ed è proprio per dare maggiore importanza a questi contrasti che ho realizzato questo progetto di 9 immagini in bianconero; 9 paesaggi australiani; 9 modi per raccontare la bellezza di questa terra selvaggia ricca di fascino e avventura anche senza i suoi meravigliosi ed incredibili colori.
La scelta delle immagini non è stata casuale.
Otto paesaggi naturali e uno metropolitano per raccontare la grande differenza tra la sua enorme superficie (più di 7,6 milioni di km2) e il basso numero di abitanti (poco più di 21,5 milioni), per raccontare come l’uomo sebbene abbia creato numerose metropoli e città, non ha alcuna possibilità di vincere la sfida contro la natura che, almeno in questo angolo del pianeta, domina incontrastata sul 90% del territorio. La densità di popolazione è meno di 3 persone per km2.
Ecco cosa raccontano le 9 immagini:

  1. I Dodici Apostoli: i famosi faraglioni che si possono ammirare lungo la Great Ocean Road, una delle strade panoramiche più famose del mondo che collega Torquay a  Warrnambool, nello stato di Vittoria.
  2. L’Outback, cioè il termine con cui si chiamano le aree interne più remote e semi-desertiche d’Australia, chiamato anche Red Centre. La strade in questa immensa regione, corrono per centinaia di km e possono passare anche ore prima di incrociare un’automobile. Uno dei pericoli principali è quello di investire, soprattutto all’alba o al tramonto uno dei 60 milioni di canguri che vivono in questa nazione. I cartelli che avvertono del pericolo, quindi, non mancano.
  3. Kata Tjuta, conosciuto anche come Monti Olgas, una formazione rocciosa di circa 21km2, formata da 28 “cupole”. Il nome in lingua aborigena significa “Molte teste” e tutta l’area è considerata sacra dagli antichi abitanti di questa enorme isola.
  4. La spiaggia piena di sassi di Green Island, una piccola isola al largo di Cairns, una graziosa e pacifica cittadina del Queensland, dove è possibile godere di molte attrazioni naturali sottomarine dell’Australia, facendo snorkeling e immersioni.
  5. (e 6) La spiaggia di Whitehaven Beach, nelle isole Whitsunday, un arcipelago nel Queensland. Un vero e proprio gioiello, una spiaggia che da anni entra in tutte le classifiche mondiali che cercano di selezionare le migliori spiagge del mondo.
  6. Vedi punto n°5.
  7. Il Lago Mckenzie a Fraser Island, anche questa nel Queensland. Il lago con le sue acque calde e trasparenti si trova nella zona meridionale di quest’isola selvaggia popolata dai dingo (cani selvaggi), da diversi specie di anfibi e rettili e da oltre 350 specie di uccelli. Un’ulteriore testimonianza di come, in questo regione del mondo, la natura abbia la meglio sull’uomo.
  8. La spiaggia di Fraser Island che si affaccia direttamente sull’Oceano Pacifico, in un’area dove squali, balene e razze sono di casa.
  9. Brisbane, fotografata dalla cima del Monte Coot-tha, con questa composizione per raccontare come una grande metropoli industrializzata (oltre 2 milioni di abitanti) sia comunque piccola se paragonata alla grandezza di questa nazione.

Clicca sulle foto per ingrandirle – Click on the photos to enlarge them

ENGLISH
In Australia there are a lot of incredible landscapes and they’re all full of intense colors: the red and brown of the Outback, the intense blue of the sky, the emerald of its sea, the yellow and the orange of the fishes and of the coral reef, the green of its vegetation so thick and still very wild, the black of the sky of the nights in the desert, literally carpeted with millions of stars that fill the sky .
All these colors always accompany any traveler, everywhere he decides to go in Australia.
But the charm of this land is also due to its contrasts, its differences between highly urbanized areas and border areas and that is to give more importance to these contrasts that I made this project of 9 images in black and white; 9 Australian landscapes; 9 ways to tell the beauty of this wild land full of charm and adventure, also without its wonderful and amazing colors.
The choice of images was not random.
Eight natural landscapes and one metropolitan to describe the big difference between its huge surface (more than 7.6 million km2) and the low number of inhabitants (just over 21.5 million), to tell how the man, although he created several cities and towns, has no chance of winning the challenge against nature that, at least in this corner of the world, dominates the 90% of the territory. The population density is less than 3 people per km2.
Here’s what to tell the 9 images:

  1. The Twelve Apostles: the famous sea stacks that can be seen along the Great Ocean Road, one of the world’s most scenic roads connecting Torquay to Warrnambool, in the state of Victoria.
  2. The Outback, which is the term used to call the most remote inland areas and semi-desert of Australia, also called the Red Centre. The roads in this vast region, run for hundreds of kilometers and and it’s easy not to cross any car for several hours. The main dangers is to run over, especially at sunrise or sunset, one of the 60 million kangaroos that live in this country. The signs that warn of the danger, then, are not lacking.
  3. Kata Tjuta, also known as the Mount Olgas; a rock formation of approximately 21km2, consisting of 28 “domes”. The name in the Aboriginal language means “Many Heads” and the entire area is considered sacred by the ancient villagers of this huge island.
  4. The beach full of stones of Green Island, a small island off the coast of Cairns, a charming and peaceful town in Queensland, where you can enjoy many natural attractions of Australia underwater.
  5. (and 6) Whitehaven Beach in the Whitsunday Islands, an archipelago in Queensland. A real gem, a beach that from several years in in the worldwide charts who seek to select the best beaches in the world.
  6. See n°5.
  7. Lake McKenzie on Fraser Island, in Queensland too. The lake with its warm and clear water is located in the southern part of the island inhabited by dingoes (wild dogs), several species of amphibians and reptiles and more than 350 species of birds. Further evidence of how, in this region of the world, nature has the best on the man.
  8. The beach of Fraser Island that directly faces the Pacific Ocean. In the area where sharks, whales and rays are at home.
  9. Brisbane, photographed from the top of Mount Coot-tha, with this composition to tell how a large industrialized cities (over 2 million inhabitants) is still small compared to the greatness of this nation.

One Comment on “Australia in bianconero

  1. Pingback: Australia in bianconero | Paolo Tortorella Photography

Lascia un Commento/Leave a Comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: